Berlino, la mia esperienza qui

La mia breve ma significativa esperienza nella capitale tedesca, Berlino!

Buongiorno a tutti, oggi vi voglio raccontare com’è stata la mia esperienza a Berlino. Premetto che sono stato con la mia fidanzata 4 giorni, ma ho potuto osservare e capire molte cose. Innanzitutto sono partito con un volo Ryanair il 1 novembre 2016 da Roma Ciampino. Questi voli low cost mi piacciono molto anche se a volte vi sono dei disservizi. Diciamo che quando spendi così poco te ne freghi anche di piccoli disservizi.

Una volta arrivati all’aeroporto di Berlino Schonefeld, che sarebbe il secondo della città, abbiamo preso un treno veloce, quello della linea S diretto appunto ad Alexanderplatz, anche se mi ricordo che dovemmo scendere due volte cambiando due treni. Subito ho capito quanto fossero efficienti i treni ma in generale i servizi di trasporto tedeschi. Innanzitutto vi è il riscaldamento nei treni e quindi se fuori fa freddo un buon metodo per riscaldarsi è prendere un biglietto del treno. Ora mi è venuta in mente una cosa che mi fa alquanto ridere: comprate assolutamente i biglietti! Dopo ritornerò su questo evento, ahahah 😀

Una volta arrivati ad Alexanderplatz, che è a mio avviso una delle piazze più belle e calorose d’Europa, siamo andati in hotel. Il nostro hotel è stato il famoso Park Inn che si trova al centro della piazza. Ecco una foto del nostro albergo:

Park Inn Hotel

Noi alloggiavamo al 32esimo piano, ma in generale l’hotel ne conta molti di più. Dalla nostra camera si poteva vedere tutta la città ed era un bellissimo spettacolo. La prima cosa che abbiamo visitato è stato il parco Tiergarten che è raggiungibile a piedi da Potsdamer Platz. Aggiungo che tutte le attrazioni possono essere raggiunte grazie alla U-Bahn, che sarebbe la metro. Questo parco è veramente enorme e con lo spettacolo autunnale era ancora più bello.

Tiergarten Park

Dopo eravamo diretti al Bundestag, il Parlamento tedesco. Vi posso assicurare che vicino al Parlamento ci sono monumenti bellissimi come quello sovietico e soprattutto vi è la Porta di Brandeburgo, che è la principale attrazione di Berlino.

Memoriale Sovietico

La porta di Brandeburgo

Ritornando al Bundestag abbiamo avuto la fortuna di sapere che bisognava prenotare la visita alla cupola due giorni prima. La cupola di per se è uno spettacolo. C’è una scala interna a chiocciola che ti porta in cima. Si può anche uscire fuori al terrazzo che offre uno spettacolo mozzafiato.

Bundestag dall’esterno

Cupola del Bundestag

Non è mancata la visita allo Zoo di Berlino che ha una vasta gamma di animali anche esotici. Per esempio è stata la prima volta in vita mia che ho visto il tapiro 😀

Che spettacolo di animali, non trovate?

Vi consiglio di visitare assolutamente il Castello di Charlottenburg, anche questo raggiungibile in U-Bahn. Quando siamo andati noi il Castello era in restauro all’esterno, ma all’interno era un vero e proprio spettacolo. Quest’opera fu commissionata da Sophie Charlotte, moglie di Federico III di Brandeburgo all’architetto Arnold Nering.

Il biglietto non costa molto ed è un vero spettacolo! 😀

Castello di Charlottenburg

Volete che vi parli del cibo berlinese? Non ancora! Prima vi voglio dare altre dritte su cosa vedere e dopo potrò parlare finalmente del cibo e soprattutto di dove io ho mangiato!

Io sul Fiume Sprea

Questo ero io vicino al fiume Sprea. Il fiume Sprea può essere percorso su dei battelli che offrono anche la possibilità di gustare un pranzo o una cena a bordo, ma personalmente ho preferito dare maggiore importanza al Muro di Berlino, che costeggia il fiume.

Bacio tra Beznev e Honecker sul Muro di Berlino

Un pezzo del Muro di Berlino

Scusate sia per il dito comparso nella prima foto che per le transenne. Diciamo che le transenne non sono proprio colpa mia ahahah, visto che facevano dei lavori nella zona antistante il muro. Per raggiungere questa zona io ho semplicemente preso un treno della linea S dalla stazione di Alexanderplatz e dopo qualche informazione presa in giro sono, o meglio siamo arrivati al muro di Berlino!!!

Mia pecca personale: non sono stato in nessun museo tranne che in quello del terrore nazista! O meglio: non c’era molto tempo per andare ai musei e non sono amante dei musei. Così suona molto meglio 😀

Quello del terrore nazista si trova nei pressi del Checkpoint Charlie che vi invito a visitare e se avete qualche spicciolo lasciatevi scattare una bella foto in compagnia dei soldati!

Io e Alina al Checkpoint Charlie

Il Museo del terrore nazista diciamo che offre semplicemente il racconto scritto della storia del nazismo, ma per gli amanti della storiografia è molto interessante.

Il Museo topografico del terrore nazista

Ultima cosa da visitare e poi dovete tassativamente rilassarvi e godervi le lunghe passeggiate a Berlino. Si tratta del Duomo di Berlino, che si trova nei pressi del Museo Pergamon, ovvero il Museo di Storia.

Il Duomo di Berlino

Per quanto riguarda il cibo io vi consiglio di mangiare quando potete ovviamente nei fast-food berlinesi dove potete assaggiare i wurstel con patate e soprattutto lo schnitzel ovvero una fetta disossata di carne di vitello impanata, che in Germania va fortissimo.

Il Currywurst – eccezionale

Inoltre non potete almeno una volta non mangiare sulla TV Tower, ovvero la torre della televisione presente in quel di Alexanderplatz. Dopo aver acquistato un biglietto vi faranno salire in ascensore fino al ristorante che ha due peculiarità: la prima è che il ristorante gira su se stesso e la seconda è che il cibo è eccezionale!

La mia ragazza al ristorante della TV Tower

Per il resto Berlino è una città multiculturale e potete trovare dei buonissimi Kebab in particolare io ho avuto l’occasione di mangiare da Mustafa’s Gemusekebap che è il kebab take-away più buono e famoso di Berlino.

Mustafa’s Gemuse Kebap

Prima di lasciarvi cari amici vorrei ritornare sul fatto dei biglietti dei treni. Questa cosa non mi è piaciuta affatto. Era l’ultimo giorno di permanenza e io stranamente non avevo con me i biglietti della metro che avevo acquistato all’aeroporto spendendo la modica cifra di 70 euro per viaggiare sicuro per 4 giorni. I controllori mi beccano senza biglietto perchè l’avevo non so come lasciato in hotel e mi fanno anche la multa di 60 euro (anzichè 120, sono stati clementi ahaha). Quindi oltre al danno la beffa. Però la cosa che mi chiedo è: si tratta di fortuna? Come mai gli altri 3 giorni non li hanno mai controllati? E’ chiaro che vanno a campione e qualcosa mi dice che i tedeschi stanno prendendo le sembianze degli italiani, ahahah :D!

A presto!!!!

Share

2 Commenti

  1. Bruno Simeone

    Davvero interessante per contenuti e per linguaggio adoperato. Bravo

    Risposta
    1. direttore (Autore Post)

      Grazie!!!

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti