Cose da vedere a Urbino Patrimonio Unesco

Urbino è un borgo adagiato sulle vellutate colline marchigiane. Dal 1998 il suo centro storico è stato riconosciuto come Patrimonio mondiale dell’Unesco e rappresenta la visione rinascimentale di “città ideale”. Ha sede una delle più antiche Università d’Europa, la Carlo Bo e anche una delle più antiche comunità ebraiche italiane. Ha dato i natali a Raffaello Sanzio, ospitato Piero della Francesca e il Duca Federico da Montefeltro. Se state organizzando un weekend nel borgo abbiamo scritto questa guida nella quale vi suggeriamo le cose da vedere a Urbino oltre ad altri consigli utili su come organizzare il viaggio. Vi ricordiamo che le Marche sono state inserite da Lonely Planet nel Best in Travel 2020 come seconda regione al mondo per il suo meraviglioso territorio poco conosciuto.

Se dobbiamo ancora convincervi a partire per Urbino, giochiamo l’ultima carta dicendovi che conosciamo un posto da favola nel quale dormire e che ve ne parliamo in questa guida! Ora siete già per strada vero? 🙂

Cose da vedere a Urbino, il Duomo o Cattedrale di Santa Maria Assunta

URBINO DOVE SI TROVA

Urbino si trova nelle Marche tra la valle del Foglia e la valle del Metauro che domina dai suoi 451 mt sul livello del mare.

PARCHEGGIO GRATUITO URBINO

Se volete parcheggiare l’auto gratuitamente e senza limiti di orari potete lasciarla nel parcheggio del Centro Commerciale il Consorzio, in prossimità di Porta San Bartolo. Se non trovate spazio lì, poco sotto alla strada principale e di fronte al Consorzio c’è un altro parcheggio gratuito più ampio. Vicino alle altre porte cittadine trovate altri parcheggi ma sono a pagamento.

COME ARRIVARE A URBINO

Il modo più comodo per raggiungere Urbino è in auto, se arrivate con l’autostrada l’uscita più vicina è quella di Pesaro a 35 Km dalla città. Se vi state chiedendo come arrivare a Urbino in treno dovrete considerare che non c’è la stazione ma dovrete scendere a Pesaro o a Fano e da lì proseguire con l’autobus.

“Non siete mai stati a Urbino? Se continuerete a rispondere di no, dovrete sentirvi in colpa, perché vi mancherà una dimensione della civiltà italiana. E questo lo si dice non soltanto per quello che è il suo patrimonio artistico, no, lo si dice per quella che è la fisionomia stessa della città, per la sua aria, per la straordinaria bellezza della sua terra. Urbino è un paesaggio incantato”. Cit. Carlo Bo (Rettore dell’università di Urbino dal 1947 al 2001)

Cose da vedere a Urbino 

I monumenti principali di Urbino sorgono intorno a Piazza Rinascimento, sulla quale affacciano la Chiesa di San Domenico, l’Obelisco egiziano, il Palazzo Ducale e la Cattedrale. Sulla via Raffaello troverete la casa natale di Raffaello Sanzio e la Chiesa di San Francesco. Piazza della Repubblica è invece il cuore pulsante della città dove si concentra la movida per via dei numerosi bar e caffetterie. Se arrivate dal Piazzale Mercatale sarete subito ripagati dalla vista della Rampa elicoidale di Urbino, una scala a chiocciola fatta costruire dal duca Federico per accedere al Palazzo Ducale a cavallo. Alla fine della scala si trova il Teatro Sanzio di Urbino.

Ammirate gli affreschi negli oratori di San Giovanni e San Giuseppe e guardate Urbino dalla Rocca Albornoz e dal Parco della Resistenza collocati sul punto più alto del Monte di S. Sergio. Non per ultimi i vicoli del borgo con le caratteristiche scale a pioli.

Ora vi spieghiamo nel dettaglio cosa vedere ad Urbino in 2 giorni o anche in giornata a seconda del tempo che dedicherete ai musei!

Cose da vedere a Urbino, Piazza della Repubblica

Il cuore pulsante di Urbino è certamente Piazza della Repubblica dalla caratteristica forma trapezoidale. Su questa piazza sboccano le 5 vie più importanti della città: Corso Garibaldi, via Raffaello, via Mazzini, via Cesare Battisti e via Vittorio Veneto, rendendo questo punto il vero centro della città. Nel mezzo spicca una splendida fontana disegnata da Diomede Catalucci nel 1908. La fontana fu tolta nel 1927 per poi essere reinserita negli anni ’90.

Curiosità su Piazza della Repubblica: Un tempo era chiamata Pian di Mercato perchè qui fino al XVIII secolo si svolgeva il mercato cittadino.

Cose da vedere a Urbino, Piazza della Repubblica

Cose da vedere a Urbino, Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale di Urbino è uno degli esempi rinascimentali più lampanti. Questo tesoro di inestimabile bellezza fu voluto da Federico da Montefeltro, il duca di Urbino che decise di trasformare in Palazzo la sua vecchia dimora. L’edificio fu progettato nel ‘400 dall’architetto Luciano Laurana. La parte più sbalorditiva del Palazzo sono i torricini della facciata che caratterizzano la forma dell’edificio conferendogli le sembianze di un castello.

I Torricini del Palazzo Ducale

“Il più bello che in tutt’Italia si ritrovi”. Cit. Baldassarre Castiglione ne Il Cortigiano

La visita inizia dal Cortile d’Onore con i caratteristici portici ad archi da cui si accede a più ambienti, quali la Sala dei Banchetti, la Biblioteca del Duca e le cappelle private. Sempre dai giardini si accede ai sotterranei carichi di fascino tanto da averci lasciato senza parole. In questi ambienti erano concentrate le attività di servitù quali le stalle, le cucine e le cisterne per l’acqua piovana attraverso un sistema di raccolta e canalizzazione molto sofisticato.

Cose da vedere a Urbino, Palazzo Ducale il Cortile d'onore

Salendo lo Scalone si accede al primo piano che ospita 5 appartamenti: quello della Jole (il più antico voluto dal padre di Federico), dei Melaranci, degli Ospiti, del Duca e quello della Duchessa. Nell’appartamento del Duca prestate attenzione all’Alcova del Duca, al camerino dorato e allo Studiolo. Nell’appartamento della Duchessa si trova il Ritratto di Gentildonna (la Muta) di Raffaello, somigliante alla Monnalisa!

Al secondo piano ci sono gli appartamenti Rovereschi, si tratta di un ampliamento fatto nel passaggio del ducato alla famiglia Della Rovere.

Cose da vedere a Urbino, le sale del Palazzo Ducale con i camini
Una delle sale del Palazzo Ducale

Galleria Nazionale delle Marche

Il primo e il secondo piano del Palazzo Ducale dal ‘900 sono occupati dalla Galleria Nazionale delle Marche che ospita opere di artisti di inestimabile bellezza. Dipinti, affreschi, camini, legni intarsiati, sculture e mobili antichi. Tra le opere più importanti segnaliamo la “Flagellazione” e la “Madonna di Senigallia” di Piero della Francesca.

Orari di apertura e costo Palazzo Ducale Urbino e Galleria Nazionale delle Marche

Orario di apertura:

da martedì a domenica: dalle 8:30 alle 19:15 con chiusura biglietteria alle ore 18:15

Biglietto d’ingresso

Ingresso intero € 8,00 sopra i 25 anni-Ingresso ridotto € 2,00

Biglietto integrato Palazzo Ducale Urbino + Rocca di Gradara € 12,00 Intero

Per altre informazioni consultate il loro sito QUI.

“Chi arriva a Urbino ignaro e della sua storia e della sua importanza si trova di fronte a una sorpresa straordinaria, anzi a un miracolo. Nel giuoco delle colline che sopportano le strade d’accesso ecco che appare un palazzo fatato che il tempo non ha sfregiato né intaccato. E’ un salto indietro nel tempo, un tuffo nella purezza e nella libertà dello spirito” (Cit. Carlo Bo).

Cose da vedere a Urbino centro storico, il Duomo

Il Duomo di Urbino è intitolato a Santa Maria Assunta ed è il principale centro di culto della città. Si trova nel centro storico di Urbino proprio a fianco del Palazzo Ducale. Inizialmente fu costruito nel 1021 in dimensioni più ridotte a quelle odierne. Fu nuovamente ricostruito nel XV secolo secondo il volere del duca di Montefeltro come da progetto di Francesco di Giorgio Martini. Purtroppo non fu l’ultima versione perchè la Cattedrale fu distrutta dai terremoti e di nuovo ricostruita nella versione che vedete oggi nel 1801.

L’interno è enorme, diviso in tre navate dove al centro spicca l’altare maggiore con la tela della Madonna Assunta di Cristoforo Unterberger.

Splendida la cupola decorata con affreschi. Nella sagrestia ha sede il Museo Diocesano che ospita numerosi pezzi liturgici risalenti al ‘400.

Orari di apertura del Duomo di Urbino
Da lunedì a domenica dalle ore 7.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 20.00.
Ingresso gratuito.

Cose da vedere a Urbino centro storico, il Duomo
Il Duomo di Urbino

Cosa vedere a Urbino, Chiesa di San Domenico

La Chiesa di San Domenico si trova in Piazza Rinascimento. Non fai in tempo ad uscire dal Palazzo Ducale che subito incontri quest’altro gioiello. La Chiesa fu consacrata nel 1365 per volere della comunità domenicana. Il portale è in travertino ed è sormontato da diverse sculture che raffigurano la Madonna con Bambino e Santi. L’accesso alla chiesa si ha da due scaloni che arricchiscono e abbelliscono la chiesa, se mai ce ne fosse stato bisogno! Dalle scale si ha una bellissima veduta sulla Piazza.

L’interno è costituito da una navata unica.

Cosa vedere a Urbino, Chiesa di San Domenico
Chiesa di San Domenico

Cosa visitare a Urbino Casa di Raffaello

Il 28 marzo del 1483 ad Urbino nacque uno dei più importanti pittori del rinascimento ovvero Raffaello Sanzio. La sua casa è in via Raffaello al civico 57 accanto alla bottega del padre Giovanni Santi anch’esso affermato pittore.

Oggi questo edificio è una casa-museo dove sono conservate opere di vario genere e provenienza. Al primo piano si trova la Sala Grande arricchita dal soffitto con cassettoni e un immenso camino. A fianco si trova la camera di Raffaello che ospita il quadro “Madonna con Bambino” uno dei primi dipinti realizzati dal pittore. Nella casa di Raffaello si trova anche un bel giardino interno tutto in pietra al centro del quale spicca un pozzo mentre sotto ai portici fanno bella mostra gli attrezzi che servivano a macinare i colori.

Orari di apertura e costo Casa di Raffaello

Orario invernale dal 2 novembre al 28 febbraio

dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.30 /domenica e festivi dalle 10.00 alle 12.30

Orario estivo: tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

Biglietto di ingresso:

€ 4,00 sopra i 16 anni; € 3,00 a persona per gruppi di minimo 15 paganti

Per altre info consultate il loro sito QUI.

Ingresso alla casa di Raffaello

Cose da vedere a Urbino, Chiesa di San Francesco

La Chiesa di San Francesco sorge sull’omonima Piazza, vicino a via Raffaello. Fu edificata nel XIV secolo in stile romano-gotico ed siccome ospita le reliquie di personaggi famosi (tra cui i genitori di Raffaello) è considerata il Panthèon. L’interno della chiesa è a tre navate e da segnalare c’è sicuramente la Cappella del SS. Sacramento, voluta da Francesco Maria I della Rovere. All’interno tra le opere celebri c’è la tela di Barocci , “il perdono di Assisi”.

Tutt’oggi nel convento sono ospitati i frati dell’istituzione religiosa francescana di Urbino.

Cose da vedere a Urbino, gli Oratori di San Giovanni e San Giuseppe

L’Oratorio di San Giovanni si trova in via Barocci 31 ed è conosciuto anche come la piccola Cappella Sistina per via degli affreschi che custodisce. E’ una vera meraviglia e la visita a questo gioiello è da inserire nelle cose da visitare ad Urbino. La chiesa di San Giovanni è costituita da una serie di dipinti dei fratelli Jacopo e Lorenzo Salimbeni risalenti al 1416.

L’Oratorio di San Giuseppe, sito nella stessa via Barocci, contiene anch’esso pregiati affreschi e si contraddistingue anche per il Presepe del 1560 realizzato in stucco con sculture a grandezza naturale create da Federico Brandani. E’ il più antico presepe al mondo costruito in una grotta.

Orari di apertura e costo degli oratori:

Entrambi gli oratori si possono visitare tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dal lunedì al sabato anche dalle 15 alle 18. Il costo d’ingresso è € 2,50 ognuno. Per informazioni e prenotazioni scrivete a: info@guideturisticheurbino.it

Teatro Sanzio Urbino storia

Esisteva un solo teatro costruito all’interno del Palazzo Ducale, il Teatro dei Pascolini ma ci fu l’esigenza di costruirne uno nuovo in una struttura a sè e fu proclamato un concorso per affidare i lavori. Vinse l’architetto Vincenzo Ghinelli e nel 1845 iniziarono i lavori che durarono fino al 1853. Il Teatro Sanzio di Urbino fu inaugurato nello stesso anno con il Rigoletto e il Trovatore di Giuseppe Verdi. Sorge di fronte ai Torricelli sul Piazzale del Mercatale. Anch’esso come gli altri edifici della città è costruito in mattoni cotti e la facciata presenta 6 colonne sormontate da un arco ai cui lati poggiano due sfingi. Poco dopo l’inaugurazione, il precedente Teatro Pascolini fu demolito.

Tutt’oggi è in funzione e per vedere la programmazione degli spettacoli potete consultare il sito del teatro QUI.

Cose da vedere a Urbino Università degli Studi

L’Università degli Studi di Urbino nasce nel 1506 e come dicevamo è una delle più antiche d’Europa. Fu intitolata al primo rettore Carlo Bo critico letterario nonchè senatore a vita.

L’università si può quasi considerare uno stile di vita a Urbino basti pensare che metà della popolazione è formata da studenti. Il campus è talmente integrato nell’ambiente da essere dichiarato Patrimonio dall’Unesco.

Conosciuta soprattutto per le facoltà di Lingue ed Economia, l’Università di Urbino ospita anche l’Istituto per la Formazione al Giornalismo (IFG), l’unico presente nella regione Marche e per anno di istituzione è il secondo d’Italia.

Le facoltà dell’Università degli Studi di Urbino

  • Economia
  • Scienze della Formazione
  • Farmacia
  • Giurisprudenza
  • Lettere e Filosofia
  • Scienze e tecnologie
  • Lingue e Letterature Straniere
  • Scienze Motorie
  • Sociologia
  • Scienze politiche

I migliori punti di osservazione di Urbino

Il più bel panorama per vedere Urbino è quello dalla Rocca di Albornoz e dal Parco della Resistenza. Avrete una visione d’insieme del borgo e delle sue mura. Se invece volete ammirare il panorama sulle colline del Montefeltro potete recarvi sulla terrazza dove affacciano i Torricini e magari bere un aperitivo al bar che ha i tavoli proprio affacciati su questa meraviglia. Un’altro punto panoramico di Urbino è quello alla fine di Via delle Mura che affaccia sulla collina dove sorge la chiesa di San Bernardino degli Zoccolanti, costruita nel 1482 e voluta da Federico duca di Montefeltro.

Dove dormire a Urbino

Come promesso all’inizio della nostra guida, vi suggeriamo un posto unico e straordinario dove dormire a Urbino, si tratta del Casale di Nicolò.
Avete presente quei posti idilliaci circondati dalla natura dove la pace regna sovrana? Ecco in poche parole descritto il Casale di Nicolò. Abbiamo trascorso un weekend e siamo tornati rigenerati! E’ immerso nei boschi ma a dieci minuti dal centro di Urbino quindi in posizione strategica per godere sia della natura che della visita alla città.
Si compone di 5 appartamenti curati personalmente dai proprietari che l’hanno ristrutturato nel 2018. Alcuni pezzi d’arredamento antichi appartengono alla famiglia e la cura dei dettagli non è lasciata al caso ma gode di grande armonia.
I proprietari Maria Elena e Renzo con il figlio Federico sono persone straordinarie e dedite all’accoglienza. Sono molto preparati sul territorio e sono anche accompagnatori di gruppi. Il figlio Federico è il proprietario dell’agenzia viaggi Incoming che si occupa anche di organizzare tour e noleggiare Ebike. Date un’occhiata ai siti di seguito per le loro iniziative:

Dove dormire a Urbino booking Casale di Nicolò

Dove dormire a Urbino Casale di Nicolò

Gli appartamenti del Casale di Nicolò

Tutti gli appartamenti dispongono di cucina, tavolo esterno, BBQ e bollitore.
Noi abbiamo soggiornato nel monolocale Barocci caratterizzato da travi a vista, arredi bianchi e verdi molto eleganti.
Urbino booking al casale di Nicolò
Comunicante al monolocale si trova l’appartamento Raffaello su 2 piani che è in grado di ospitare 4-6 persone. Ottima soluzione per famiglie numerose. Il Country è un altro appartamento per 2 persone e lo stile lo dice la parola stessa.
Dove dormire a Urbino, Casale di Nicolò, particolare del salotto.
L’appartamento Trendy si sviluppa su due piani e ospita 5-6 persone. E’ differente dagli altri perchè è arredato in stile moderno conservando però elementi antichi quali le travi e la muratura. Ha 2 bagni, 1 letto matrimoniale, 2 singoli e un divano letto.
Per ultimo il loft Piero della Francesca per 2-4 persone di 50 mq che rimane distaccato dal corpo principale.
A completare la struttura c’è una bella piscina 5×10 mt con vista sulle colline circostanti in grado di regalarvi momenti di vero relax. Per gli appassionati di cicloturismo i proprietari hanno predisposto un capanno per il deposito e un’officina per le riparazioni di prima necessità! Insomma hanno pensato proprio a tutto!
Li ringraziamo infinitamente per l’ospitalità e per le informazioni preziose che ci hanno dato!
Altre foto dalla nostra pagina Facebook:

Urbino ristoranti

Osteria Angolo Divino, Arcimboldo, Taverna degli Artisti, Antico Furlo, Amici Miei sono solo alcuni dei ristoranti di Urbino dove assaggiare le specialità marchigiane. Per la collocazione speciale che hanno le Marche la sua cucina è un unione di terra e mare.

Quindi cosa mangiare a Urbino? I piatti locali di Urbino sono più di terra e quindi carne, salumi e formaggi. Tra i primi piatti troviamo la pasta fatta in casa come i passatelli, i cappelletti e le lumachelle all’urbinate (pasta a forma di lumaca). Tra i secondi il coniglio in porchetta e la crescia in sfogliata, una specie di piadina che si differenzia da quella romagnola per l’aggiunta nell’impasto di uova e lievito. Provatela a “Il Buco”, storico locale dal 1954 in via Cesare Battisti 1.

Il dolce di Urbino è il Bostrengo preparato con riso, mele, pere, uvetta e pane. Per quanto riguarda i vini tipici, il Bianchello del Metauro D.O.C., il Pergola e il Colli Pesaresi.

Prossimi eventi a Urbino

Tra gli eventi tradizionali di Urbino ci sono i seguenti:

  • Festival internazionale di Musica Antica, che si tiene nel mese di luglio
  • Festa del Duca rievocazione storica rinascimentale, ad agosto
  • Festival dell’Aquilone che prevede gare tra le contrade, a settembre
  • Sagra del Duca d’inverno, a dicembre

Per gli eventi tra Pesaro e Urbino date un’occhiata a questo sito o a questo.

Cosa vedere a Urbino e dintorni

Il territorio di Urbino è molto ricco a livello naturalistico. Tra le cose da vedere a Urbino e dintorni, lungo l’antica via Flaminia tra Fermignano e Acqualagna si trova la bellissima Gola del Furlo, un meraviglioso canyon scavato dallo scorrere dell’acqua. Le marmitte dei Giganti invece si trovano a Fossombrone in località San Lazzaro e sono un altro piccolo canyon visibile dal ponte di Diocleziano. In estate si organizzano uscite in kayak!

Vicino ad Urbania si trova il Barco Ducale, la tenuta di caccia dei duchi che ospita una villa e la chiesa di San Giovanni Battista. D’estate il campo è pieno di bellissimi girasoli!

Non proprio vicinissimo a Urbino ma a circa 1 ora di auto si trova anche il tempietto del Valadier, un tempio costruito all’interno di una grotta molto suggestivo. Sempre nella zona del tempio troverete anche le famose Grotte di Frasassi.

Borghi vicino a Urbino

Tra i borghi vicino a Urbino segnaliamo Urbania con la famosa Chiesa dei morti o delle mummie. La più bella visuale del borgo si ha oltrepassata la chiesa sulla terrazza adiacente.
Fermignano è caratterizzata dal Ponte Romano e dalla Rocca che affacciano sulle cascate sul fiume Metauro, un vero colpo d’occhio!
Borghi vicino a Urbino, Fermignano
Fermignano
A 40 minuti d’auto si trova il borgo di Gradara famoso per la storia d’amore tra Paolo e Francesca, ne abbiamo parlato QUI!
Montefabbri è un altro piccolo borgo che oltre alla chiesa e ad un bar non contiene altro. Il bello però di Montefabbri è quello di scovare le 3 opere che si trovano lungo la strada che porta alla borgata. Si tratta della panchina gigante (big bench) e delle altre 2 opere del Montefeltro, “Il pensiero è più veloce dell’azione” e “Verso nuovi lidi”.
Noi ci siamo divertiti un sacco a cercarle tutte! Ve ne parleremo in un altro articolo!
Borghi vicino a Urbino, Montefabbri e l'opera il pensiero è più veloce dell'azione
L’opera “Il pensiero è più veloce dell’azione”

Pensieri dal mondo su Urbino

Il nostro weekend a Urbino è ormai alle spalle ma le immagini continuano a scorrere nella nostra mente, segno inconfutabile che questa città ci è rimasta nel cuore. D’altronde è uno scrigno colmo di gioielli che ci piace distribuire così: i diamanti tra i suoi palazzi storici, gli smeraldi tra le verdi colline e la corona nel suo cuore ovvero il centro storico.
Una regione le Marche che conosciamo ancora troppo poco, per questo ci impegneremo a visitarla più spesso anche per voi che ci leggete.
Se volete rendere perfetto il vostro soggiorno a Urbino mi raccomando, soggiornate al Casale di Nicolò!

E voi quali borghi marchigiani avete visto? Quali sono i vostri preferiti? Scrivetecelo qui sotto nei commenti!

Se siete appassionati di Rinascimento e di Città Ideali, leggete la nostra guida su Sabbioneta!

 

Se l’articolo vi è piaciuto vi chiediamo di condividerlo, così potrà tornare utile a qualcun altro! Per restare sempre aggiornati, lasciate un like alla nostra pagina Facebook e seguiteci su Instagram?

 

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.